venerdì 3 aprile 2020

intervista su Sapereambiente.it

https://www.sapereambiente.it/arte/tutti-in-rete-con-coloravirus-per-scoprire-la-natura-dipingendo/

Gelso moro in fieri di Lucilla Carcano

A questo link si accede all'intervista che Concetta Flore, presidente del Consiglio direttivo dell'Aipan, ha rilasciato al portale Sapereambiente.it per raccontare l'Aipan e l'iniziativa #coloravirus, disegnare la natura restando a casa  promossa sulla pagina Aipan arte naturalistica di Facebook.
schizzi di Fabrizio Carbone

Tutti possono partecipare con dei disegni realizzati a casa, che raccontino la natura in questo periodo di lock-down.

Concetta Flore

Qui il testo integrale dell'intervista.


- Aipan: cos'è e quante persone coinvolge? 
L'Associazione Italiana Per l'Arte Naturalistica da vent'anni mette in rete e coinvolge una piccola ma appassionata schiera di pittori e scultori che traggono dalla Natura la loro fonte primaria di ispirazione. Mentre all'estero la wildlife e botanical art sono branche riconosciute e molto specialistiche dell'arte figurativa, in Italia si fa fatica ad uscire dall'etichetta di "illustratori", anche per una nostra tradizione culturale che affonda le sue radici nelle straordinarie opere dell'Umanesimo scientifico. Attualmente il direttivo è composto dai 4 consiglieri, con un aiuto da alcuni Soci volontari. La nostra missione statutaria è di portare il pubblico a conoscere la Natura attraverso l'arte, partendo dai laboratori per bambini, fino ai corsi per adulti, e mediante mostre ed eventi che sono stati molto creativi e stimolanti. Gli ultimi, in partnership con Enti come l'Ente Parchi Reali del Piemonte, il Museo di Zoologia di Roma, la Regione Lazio, l'Orto Botanico di Roma, hanno coinvolto un numero sempre maggiore di interessati.
- Quanti e chi sono i vostri soci (età, interessi, provenienza)? 
Al momento l'Aipan conta 23 associati, tra i quali il Socio onorario Fulco Pratesi, decano del disegno naturalistico italiano. Il socio più giovane ha appena 18 anni ma è già stato selezionato in un importante contesto internazionale. Molti sono illustratori professionisti, alcuni sono anche biologi o naturalisti, guardie venatorie, grafici, o amatori di grande esperienza e perizia. Tutti sono artisti.
Gli associati provengono da diverse Regioni: Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Lazio.
Per essere Soci si passa una selezione, perché teniamo molto al lavoro svolto direttamente in Natura e con una conoscenza di base delle specie ritratte.
Tra queste, prediligiamo qualsiasi pianta o animale che sia selvatico, perché la Natura è tutto ciò che si è evoluto prima dell'uomo, che noi possiamo ammirare, studiare, immortalare e... rimpiangere.
L'età media è però alta; siamo della generazione che ha fatto dell'amore per l'ambiente e la cura della biodiversità uno stile di vita. Un sentimento che si diffonde negli anni ‘80, e di cui ora, purtroppo per via del drammatico declino delle specie e degli habitat causato dalle azioni umane, riemerge con una urgenza globale: salvare il Pianeta.
- Come e perché nasce Coloravirus e come si svilupperà l'iniziativa?   A seguito della chiusura imposta dalle misure anti-pandemia, i consiglieri Alessandro Troisi e Maria Elena Ferrari hanno avuto l'idea di scambiarsi sketches e disegni fatti in casa, da finestre, balcone, terrazza, giardino interno: un qualsiasi soggetto naturale, una pianta, un fiore, un albero, un merlo o un gabbiano in volo. Poi giocando sulla parola è nato il nome Coloravirus e subito dopo si è pensato di lanciarlo in rete come #coloravirus aperto a soci e followers dell'Aipan, con un evento FB dove postare liberamente un disegno al giorno. Per dare "colore" al momento buio anche da casa, e portando la natura all'interno e sui social, non potendola vivere e riprendere dal vero. Noi che abbiamo un occhio attento ai fenomeni naturali, percepiamo la loro presenza ovunque.
Abbiamo invitato tutti a farsi esploratori del filo d'erba, della formica, del pino del cortile, del passero, armati di occhio e matita.
 Che risposta sta avendo la proposta Coloravirus?
La risposta è stata eccellente, tanto che, prolungandosi i tempi di un ritorno alla normalità, abbiamo deciso di prorogarla fino al 15 aprile. Dall'inizio, il 16 marzo, ad oggi sono 133 i post di schizzi e disegni realizzati non solo dai Soci ma anche da simpatizzanti e affezionati, colleghi, allievi, da partecipanti a gruppi come sketchcrawl e urban sketchers, tutti con tema la natura, o un ricordo naturale dal vero, e provenienti da tutta Italia e oltre. C'è chi lo ha preso come un appuntamento quotidiano, immortalando persino i ragnetti rossi sul davanzale, allegri e innocui. Proprio ora che non possiamo uscire, ci rendiamo conto di quanto è prezioso e unico quello che c'è là’ fuori, magnificamente libero e vitale.
 
- In tempi di foto e video realizzabili ovunque e da chiunque grazie alle tecnologie digitali, perché disegnare la natura?
Perché è una pratica più lenta, e che richiede un'immedesimazione rivelatrice. Solo chi vede con gli occhi del disegnatore, vede veramente: dettagli, proporzioni, sfumature vanno osservati, interiorizzati, e si ha l'emozione di ricreare il soggetto lasciando però la traccia unica della propria mano... Non è il clic dello scatto, per quanto utilissima documentazione; è qualcosa di profondo, che coltiva l’attenzione e lascia un ricordo indelebile.
- Che diffusione ha questa pratica?
L'Aipan raccoglie solo una parte dei tanti illustratori e artisti che, a vario titolo, si ispirano alla Natura. Normalmente, i più giovani puntano su specie a rischio, esotiche; i più maturi sono interessati spesso ad un tema particolare cui si sono dedicati. 
Corsi, associazioni e concorsi nazionali e internazionali rivelano che varie centinaia di persone in Italia amano esprimersi artisticamente su questo tema.
All'estero la pratica è molto più diffusa, ed esistono anche facoltà universitarie per il disegno scientifico, nonché tanti manuali sul disegno in natura.
Non dimentichiamo che le scienze naturali, come le guide da campo, hanno bisogno di artisti competenti che diano informazioni visive corrette ed esteticamente valide. La fotografia è più problematica.
- Qualche consiglio per chi si volesse avvicinare a questo tipo di espressione figurativa? 
Vi è una pagina FB "Corsi di disegno e pittura naturalistica" dove si potranno trovare proposte per tutti i livelli, gestiti da artisti botanici e naturalisti, nel centro-nord. Anche sul blog dell'Aipan aipan-aipan.blogspot.com promuoviamo i corsi tenuti dai Soci. Purtroppo al Sud non siamo ancora riusciti a trovare appassionati, che certamente ci sono, ma forse lavorano isolati. Al momento stiamo tenendo corsi on-line, per causa di forza maggiore e stiamo pubblicando dei tutorial sul nostro canale You Tube: associazione-Aipan.
Poi vi sono libri interessantissimi, purtroppo quasi tutti in inglese, e tutorials di vari artisti. Conoscere l'inglese aiuta molto.
Ai principianti consiglio la curiosità e la voglia di provare. Basta veramente poco, davvero: cominciando da cose semplici, con un buon manuale, matite e carta, provare il disegno dal vero. Un po' di frutta, poi una pianta, non troppo complessa; il proprio gatto o cane che dorme...provare, e non stancarsi, e soprattutto farlo per assaporare quell'intensa concentrazione che dona un momento zen. Il risultato, il "bel disegno" è secondario. Iniziamo piantando un seme; lasceremo a quella piccola radice un po' di spazio per crescere, al riparo dall'autocritica.
Se invece si è già esperti disegnatori, e ci si vuole specializzare nella fauna, allora consiglio l’uso di manuali illustrati- ve ne sono tanti in commercio- per imparare a distinguere le varie specie, e lavorare da video e documentari per allenarsi a cogliere in pochi istanti i tratti essenziali. Quando si potrà tornare in natura, un laghetto con anatre e libellule sarà una palestra eccellente, ma nei cani (tranne razze molto forzate da noi) e gatti si può trovare il lupo e la tigre, con le dovute proporzioni.
 Per il disegno botanico si ha più tempo, perché in genere le piante hanno movimenti rallentati, ma è sempre bene ritrarle dal vero. Un fiore colto non ti racconta come sono disposte le foglie basali, come si dispongono quelle sul gambo, se c’è differenza tra le une e le altre, e inoltre deperisce in fretta.
Chi si affaccia all’osservazione della Natura socchiude una porta, oltre la quale si estende una infinità di sentieri...non si finisce mai di esplorare.


domenica 22 marzo 2020

AIPAN Slide Show 2020

Video portfolio in breve dei soci Aipan
Aipan Slise show 2020
AIPAN Slide Show 2020


Il nostro socio Marco Grasso negli Artists for Conservation!

Siamo felici di annunciare che il nostro giovane e talentuoso socio 
Marco Grasso ci ha comunicato questa meravigliosa notizia, ecco le sue parole:

"Voglio condividere con voi la gioia di essere stato ammesso come Signature Member negli Artists for Conservation, a fianco di alcuni dei miei artisti preferiti, come John Banovich e Robert Bateman.  È una grande soddisfazione personale nonché un ruolo che comporta responsabilità. Non vedo l’ora di poter contribuire alla causa della conservazione facendo ciò che amo: dipingere."


mercoledì 4 marzo 2020

Connessioni verdi, l'Aipan al Museo di Zoologia di Roma!

Il 1 Marzo l'Aipan, come partner del progetto Connessioni Versi della Rete dei Musei della scienza RE.SI.NA. ha tenuto tre laboratori di grande successo.



Due sono stati dedicati all'Albero, tema a noi assai caro, rivestendo di foglie e animali i rami, ma realizzando anche l'apparato radicale , dove vermi, miriapodi e forficule hanno tenuto compagnia alla salamandrina dagli occhiali.


Il supporto, gentilmente reso disponibile dalla Coop. Myosotis, è un albero di legno che si è prestato a farsi "vestire " di 4 essenze: quercia, platano, tiglio e pino.



Nel frattempo un drappello di famiglie eseguiva schizzi dentro al Museo (purtroppo pioveva e l'uscita a Villa Borghese è saltata) realizzando disegni di giraffe, alci, pappagalli...
un grande successo in un giorno di blocco del traffico e tempo piovoso, anche molti genitori si sono cimentati con bei risultati!

martedì 25 febbraio 2020

Aipan a Connessioni Verdi- Museo di Zoologia Roma 1 marzo



L'Aipan , partner del progetto Connessioni Verdi, della rete RE.SI.NA., invita tutti a una bella giornata di citizen science adatta ai bambini, cui dedichiamo due laboratori sull'albero
 e a famiglie, il taccuino del naturalista,
domenica 1 marzo al Museo Civico di Zoologia di Roma, a Via U. Aldovrandi.
Consulta e scarica il programma!
Noi saremo lì il pomeriggio, per guidarvi alla scoperta della natura e degli alberi con matite e colori.

Programma del pomeriggio con l'Aipan:

Laboratori di arte, scienza e natura per adulti e bambini
Ore 15.00 - 17.00 Il taccuino del naturalista
Primi consigli per imparare a disegnare nel verde, con gli artisti naturalisti dell’AIPAN. Escursione nel Parco di Villa Borghese, workshop di disegno dal vivo e rientro al Museo per l’identificazione scientifica delle specie disegnate.

Ore 15.30 - 17.30 “Rivestiamo l’albero”
Laboratorio di disegno e collage per scoprire (ma anche per immaginare) la vita sugli alberi, con gli artisti naturalisti dell’AIPAN (attività per bambini 6+).

Ore 15.30 - 17.30 Sotto i “piedi” dell’albero
Disegniamo le radici e scopriamo come funziona la vita sotterranea degli alberi, con gli artisti naturalisti dell’AIPAN (attività per bambini e ragazzi 9+).


domenica 23 febbraio 2020

Mostra di pittura naturalistica Premio Naturarte 2020

Con piacere segnaliamo la mostra del Concorso di pittura naturalistica Naturarte a tema "Agricoltura e Natura", 
indetto per i 40 anni della Riserva Tevere-Farfa , 
da venerdì 28 febbraio all'8 marzo 
all' Aranciera dell'Orto Botanico di Roma.
Inaugurazione e premiazione saranno alle 11,30.

Tra i sette vincitori, la nostra associata Iole Eulalia Rosa, autrice dell'Ape, cui facciamo le nostre congratulazioni; tra i premiati quasi tutti sono stati Associati Aipan in passato; e tra i meritevoli selezionati ci sono altri Soci Aipan.

L'ingresso all'Orto Botanico è a pagamento secondo le tariffe in biglietteria. 


giovedì 6 febbraio 2020

CONCORSO DISEGNARE IL BAMBU'



Abbiamo il piacere di condividere il bando per la prima edizione del concorso
“Disegnare il Bambù” 2020
Il bando è stato impostato tramite una collaborazione tra AIPAN (Associazione Italiana per l’Arte Naturalistica) e il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci, a Fontanellato (PR).

Si prevede una quota d'ingresso da unire alla richiesta di iscrizione, che da' diritto a poter accedere gratuitamente al Labirinto della Masone- il più grande labirinto verde del mondo, interamente creato con 16 specie di bambù- alla selezione, mostra e catalogo.

Dal link sottostante si può scaricare il bando e modulo di iscrizione in lingua italiana ed inglese, che vi chiediamo di diffondere attraverso i vostri contattianche internazionali. 

Il termine ultimo per l’iscrizione è fissato al 30 aprile 2020.

Qui di seguito il link alla sezione del sito del Labirinto della Masone dove si parla del concorso “Bamboorush - Disegnare il Bambù”:https://www.labirintodifrancomariaricci.it/it/labirinto/eventi/prossimi-eventi/#section3


martedì 14 gennaio 2020

Iscrizioni all'Aipan , quota e novità nel regolamento.

Il Consiglio direttivo, nell'ultima seduta di dicembre, ha deliberato delle modifiche al regolamento, che si possono consultare nelle pagine "regolamento" e "come iscriversi".

Per facilitare il rientro in Associazione degli ex Soci, dei quali alcuni avevano espresso delle riserve sul riesame delle immagini, si è decisa una procedura semplificata in quanto, a suo tempo, avevano già superato il giudizio della Commissione di valutazione.

Si invitano gli interessati e i Soci a consultare le pagine del blog summenzionate.

LA QUOTA ASSOCIATIVA PER IL 2020 E' STATA FISSATA A 35,00€ DA VERSARE ENTRO IL 25 FEBBRAIO.


Un caro saluto dal c.d.

sabato 4 gennaio 2020

concorso Be natural Be wild

http://www.fondazionecrbiella.it/BeNaturalBeWild

si invitano i Soci che vogliano aderire al concorso indetto dalla CR Biella a inviare la documentazione richiesta entro il 10/ 1 / 2020. Il concorso è molto stimolante per chi ha a cuore la natura selvatica come noi.

martedì 31 dicembre 2019

Auguri e bilancio del 2019

il 2019 è stato un anno molto impegnativo per l'Associazione tutta e il Consiglio.
L'Aipan è cresciuta, con l'ingresso di ben 9 nuovi Soci, molti dei quali già vecchi amici.
L'ultima ad essere accolta quest'anno è Marina Fusari. Benvenuta!


EVENTI:

A giugno abbiamo partecipato con lo stand Aipan alla Festa per i 40 anni della Riserva Tevere-Farfa e dei Parchi del Lazio, con il contributo della Regione.
Moltissimi i bambini che hanno disegnato con noi!



Insieme abbiamo costruito, sempre a giugno, la mostra a Venaria Reale "Disegnare la natura con gli occhi di Leonardo" con l'ospite Stefano Faravelli; una mostra in cui l'ispirazione di Leonardo ha stimolato la produzione di opere realmente notevoli.



Poi, preceduto da molti mesi di preparazione, la Prima edizione de "L'Albero degli Alberi", all'Orto Botanico, concluso l'8 dicembre: la prima opera collettiva/installazione di questo genere, ideata e  coordinata dall'Aipan, con artisti ospiti e tanta partecipazione ai laboratori e alle conferenze e patrocinii importanti come il Ministero dell'Ambiente.

Installazione di 3 x 3 metri stampata su cartone alveolare, smontabile e riproponibile in altre sedi. Le radici sono state realizzate da alunni di quarta elementare dell'I.C. Perlasca di Roma.

Gli artisti: in basso Carla Pucci da Filicaja, Lucilla Carcano, Silvana Volpato, Sandro Sacchetti, Cristina Girard, Alessandro Troisi, Iole Rosa; in piedi Antonella Mariani, Roberta Sarchioni, Gian Paolo Faleschini, Adriana Morgante, Angelo Speziale, Concetta Flore, Fabio Ascenzi, Alfredina Nocera, Angela Maria Russo, Carlo Castellani, Fabrizio Carbone, Alessandra Cecca.

Aggiungi didascalia
Laboratorio di disegno naturalistico

Dell'Albero degli Alberi" è stato prodotto in crowdfunding il catalogo da Pandion ed.

COMUNICAZIONE:

La pagina Fb Aipan arte naturalistica è salita a più di 810 likes, grazie alla comunicazione intensificata.
Il Canale youTube dell'Aipan si è arricchito del promo e del video dell'Albero degli Alberi; andrà aggiornato lo slide-show che raccoglie i Soci e le loro opere, aggiungendo i nuovi.


PARTNERSHIPS:

Abbiamo siglato un accordo di collaborazione triennale con il Dipartimento di Biologia Vegetale de La Sapienza, Università di Roma, che ci ha richiesto dei seminari di disegno naturalistico per il 2020.


PATROCINII CONCESSI:

L'Aipan ha patrocinato il Bando "Disegnare il Bambù" indetto dal Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci, che sarà spunto per una ricerca su un 'erbacea di grande importanza estetica, ecologica ed economica, icona dell'arte orientale.

Inoltre ha patrocinato il libro di Maria Elena Ferrari "Tra il cane e il lupo", edito da Pandion ed., preziosa ricerca illustrata dell'evoluzione biologica in un'area protetta.
Il patrocinio è stato concesso nuovamente per il Corso di disegno naturalistico che Concetta Flore tiene da diversi anni a Roma, sotto l'egida dell'Ente Regionale Romanatura, all Casa del Parco Valle dei Casali.


CONCLUSIONI:

La qualità delle opere dei Soci Aipan è senza dubbio molto elevata, ammirata da tutti. E dai commenti lascati dai visitatori, possiamo dire che la strada è quella giusta: l'arte come messaggio, risveglio dell'attenzione sull'unicità delle bellezze naturali, che colpisce e emoziona; la conoscenza del soggetto non solo nelle forme ma anche nel contesto; e l'incontrarsi su un unico tema, un progetto di tante mani e anime.

Vorremmo vedere più giovani artisti, e artisti dal Sud, avvicinarsi all'Aipan e al disegno della natura; un obbiettivo che speriamo possa essere raggiunto in futuro.

Il Consiglio andrà rieletto nel 2020 in Assemblea dei Soci, tra marzo e aprile. 

Auguriamo all'Associazione di rinnovarsi rimanendo un punto di riferimento per chi si avvicina alla Natura in punta di...matita. Che sia un 2020 pieno di colori e amico della Natura!


giovedì 19 dicembre 2019

AUGURI DALL'AIPAN CON L'ALBERO DEGLI ALBERI!


I trentuno artisti che hanno dipinto il meraviglioso Albero degli Alberi ci perdoneranno questa divertente versione natalizia di Alessandro Sacchetti...


 Questa è l'immagine originale ... grazie a GLI ARTISTI, SOCI AIPAN:

Roberto Bertoli, Fabrizio Carbone, Lucilla Carcano, Carlo Castellani, Lorenzo Cogo, Marina Durante,
Gian Paolo Faleschini, Cristina Girard, Concetta Flore, Maria Elena Ferrari, Marco Grasso, Sabrina Luoni, Fulco Pratesi, Iole Eulalia Rosa, Angela Maria Russo, Alessandro Sacchetti, Stefano Torriani, Alessandro Troisi, Milena Vanoli.

GLI ARTISTI OSPITI:
Fabio Ascenzi, Alessandra Cecca, Marina Cremonini, Lorenzo Dotti, Romina Illuzzi, Antonella Mariani, Adriana Morgante, Alfredina Nocera,Carla Pucci da Filicaja, Anna Regge, Angelo Speziale,Roberta Sarchioni, Silvana Volpato.
e questo è il catalogo fresco di stampa, edito da Pandion, che già arriverà ai fortunati che lo hanno prenotato, come regalo di Natale!


intervista su Sapereambiente.it

https://www.sapereambiente.it/arte/tutti-in-rete-con-coloravirus-per-scoprire-la-natura-dipingendo/ Gelso moro in fieri di Lucilla Carca...